Eat the Beatles!

Lo confesso: adoro i Beatles! Per me sono un non plus ultra della musica rock. Ho sempre detto e ribadito che se avessi una macchina del tempo ritornerei agli anni Sessanta, che per me sono tra i migliori decenni registratisi nella storia europea. Perdonate le mie elucrubazioni mentali, ma quando si tratta dei Beatles comincerei a urlare e scuotere la testa come le tante fans che si vedono nei vecchi filmati (ma senza esagerare, però!). [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=dOcYTOBA0CI] Proprio di recente ascoltavo "White Album", il mio preferito. Ma, brano dopo brano, le tante allusioni al cibo mi hanno spinta ad analizzare più attentamente i testi e a fare qualche ricerca su Internet. Ho trovato un curioso studio risalente al 2010 condotto da un comico americano e ultra-fan dei Beatles, Martin Lewis, che analizza i Fab-4 proprio dal punto di vista del cibo. L'obiettivo di Martin Lewis è di celebrare il valore artistico dei Beatles come i loro gusti in cucina: è emerso che, al di là delle droghe, anche il cibo ha ispirato notevolmente la band con effetti artistici noti. Entriamo allora nel dettaglio. Lo studio ha diviso "food&drink by the Beatles" in 09 gruppi: 1. Carne & pollame 2. Pesce 3. Uova &Prodotti caseari 4. Vegetali 5. Frutta 6. Spezie 7. Cereali, farinacei, noci & amidi 8. Dolci 9. Bevande varie 1. Carne & pollame Nonostante tre componenti fossero vegetariani, il riferimento alle carni non viene meno. Le mucche costituiscono un tema piuttosto diffuso nelle canzoni: "When I Get Home" di John,"Cockamamie Business" di George," il pezzo strumentale "Cows" di Paul. Anche Ringo ha dato il proprio contributo alla materia col singolo "Early 1970". Secondo la ricerca, il vegetariano George ha fatto riferimento alla tematica più frequentemente rispetto agli altri: maiali, costolette, bacon (in ben due brani!), due varietà di pollo, Burger King e Macdonald's. Di Paul, invece, il brano "Mary Had A Little Lamb". Johnn si è dedicato al pollame con "And Your Bird Can Sing" e il suo inno agli avanzi della Festa del Ringraziamento "Cold Turkey." 2. Pesce Polpi (è di Ringo "Octopus's Garden"), ostriche e anguille (rispettivamente Paul e George) sono le specie più diffuse nella discografia. John ha nominato la propria compilation di greatest hits "Shaved Fish" facendo, altresì, riferimento alle sardine nel suo "I Am The Walrus." 3. Uova & prodotti caseari Le uova ricorrono piuttosto spesso nei brani. John si è definito an Eggman in "I Am The Walrus" mentre Paul ha intitolato un album "Back To The Egg". Prima di intitolare in maniera definitiva una canzone divenuta, poi, molto famosa - parliamo di "Yesterday"-, avendo difficoltà nel trovare il titolo adatto, Paul la chiamò momentaneamente "Scrambled Eggs". Panna, formaggio e burro sono citati occasionalmente, spesso accompagnati dal miele: è il caso dell'abum "Milk And Honey" di John e "Sour Milk Sea", una composizione di George. 4. Vegetali Di rado i Beatles cantano sui prodotti da orto. Abbiamo "Glass Onion" di John e la "Savoy Truffle" di George. Paul esprime a pieno il suo amore veggie parlano di pomodori, piselli, aglio e insalata in una sola canzone"Cook of the House" dal suo album "Wings At The Speed of Sound" 5. Frutta  Le mele sono il frutto preferito dai Fab4, immortalate nelle canzoni "Apple Scruffs" e "Not Guilt". Prima dell'incisione di "Revolver", George aveva dato a due delle tre canzoni da lui scritte dei nomi che richiamavano alcune specialità di mele, "Granny Smith" (intitolata, poi,"Love You To") e "Laxton's Superb" (divenuta, in seguito, "I Want To Tell You"). Il frutto di John sono ovviamente le fragole - "Strawberries fields forever"- mentre Ringo ha cantato per due volte di pesche - "You're Sixteen" e "Matchbox". Altra frutta beatlesiana: ciliegie (a cui Paul, George e Ringo hanno pagato tributo); banane (che compaiono in due canzoni di Paul); papaya, lime, cocco, ananas e mandarini. 6. Spezie & salse Paul McCartney è il re delle spezie. Nel suo brano "Cook of the House" parla di sale, zucchero, aceto, cardamomo, curry e, ovviamente, pepe. Quest'ultima spezia è stata resa immortale dall'album "Sgt. Pepper"e dal sarcastico  "Mean Mr. Mustard" di John. Per quanto riguarda le salse e le marmellate, John ha cantato di 'marmalade skies' in"Lucy In The Sky" e in "Jam Rag." George, invece, ne fa menzione in "Apple Jam". E' di John la "Cranberry Sauce" menzionata alla fine di "Strawberry Fields Forever". Il miele sembra esser stato uno degli alimenti preferiti dei Beatles, essendo stato menzionato quattordici volte nei vari brani: "Honey Pie" e "Wild Honey Pie" di Paul; "Milk And Honey" di John; "Everybody's Trying To Be My Baby" di George ("Well they took some honey from a tree...") e "Honey Don't" e "Matchbox" di Ringo. 7. Cereali, farinacei, noci & amidi John ha tratto ispirazione da una pubblicità dei cereali Kellogs per il brano "Good Morning, Good Morning" nell'album di "Sgt. Pepper". Un paio di mesi più tardi diceva di vedersi "sitting on a corn flake" nel pezzo "I Am The Walrus." In diverse occasioni John canta di sementi, semolino e grano, mentre Paul ha cantato due volte di riso - incluso "Eleanor Rigby"- e di noccioline una volta in "Drive My Car". Nel film "Magical Mystery Tour" John ha sognato di aver servito a Ringo palate di spaghetti al pomodoro. 8. Dolci John ha parlato di torta al cioccolato in "Ballad Of John & Yoko", George ha canticchiato su una torta di compleanno in "It's All Too Much" mentre Paul ha cantato su una semplice vecchia torta in "Too Many People". Sia John che Paul elogiano le "pie". John preferiva 'marshmallow pies' (in "Lucy In The Sky") mentre per Paul l'ideale è la 'butter pie' in "Uncle Albert" e "Flaming Pie". George ha cantato di paste alla mela e allo zenzero mentre John sognava crema pasticcera e prugne candite. George ha scritto "Savoy Truffle" per White Album, una canzone interamente inspirata a una scatola di cioccolatini inglesi, incluse praline alla panna e al cocco. 9. Bevande varie I Fab Four amavano il vino menzionato in "Norwegian Wood," "When I'm 64" e "Her Majesty". Paul e Ringo hanno osannato lo Strawberry Wine - un vino parlicolarmente Beatle-ish. Ma altre bevande vengono citate nelle  canzoni. John canta di limonata in "Rain" e di Coca-Cola in "Come Together". Paul parla di gin in "Rocky Raccoon" e di rum in "Helen Wheels." Nel film "A Hard Day's Night" (Tutti per uno), 1964, Ringo ordina una mezza pinta di "mild" (una birra inglese leggera). Nel film di "Help!" il batterista ordina "lager and lime". Sempre Ringo parla di whisky nel suo album "Beaucoups Of Blues" del 1970. Da buoni inglesi il té trova una posizione tra le preminenti nella discografia. Nel 1967, quando la band viveva forse il periodo più segnato dall'utilizzo delle droghe , cinque canzoni furono incise in cui veniva menzionata la famosa bevanda inglese ("Lovely Rita", "Good Morning, Good Morning", "A Day In The Life", "All Together Now" e "It's All Too Much") facendo a essa, forse, più riferimento che alle droghe. Beh, con tutte queste citazioni mi è davvero venuta voglia di ... strawberries! [youtube=http://www.youtube.com/watch?v=JzcZttcpYFQ]